Angola, Joao Lourenzo e MPLA vincono le elezioni

Angola, Joao Lourenzo e MPLA vincono le elezioni

Con il 61,1 per cento dei voti, il candidato presidenziale per il Movimento popolare per la liberazione dell'Angola (MPLA), Joao Lourenzo, è diventato il nuovo presidente angolano, nella giornata in cui ricorre l'anniversario della morte del padre dell'indipendenza del paese africano, Agostinho Oneto.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Secondo quanto riferisce Prensa Latina, il Movimento popolare per la liberazione dell'Angola (MPLA), già partito al governo ha mantenuto una qualificata maggioranza parlamentare, prendendo 150 dei 220 seggi in palio nell'Assemblea nazionale.


 
L'MPLA con quattro milioni e 71 mila voti è arrivato a poche migliaia del suo risultato finale nelle elezioni del 2012, quando aveva 175 parlamentari.
 
In questo senso, i partiti di opposizione Unione nazionale per l'indipendenza totale dell'Angola (Unita) e Convergenza amplia di Salvezza nazionale della coalizione (CASA-CE), hanno migliorato i loro risultati in relazione alle votazioni precedenti.
 
Unita è stato il gruppo che è cresciuto di più da un'elezione all'altra, passando da 32 deputati a 51, quasi tre volte meno del vincitore.
 
Per la prima volta, l'MPLA ha perso la maggioranza in una provincia, prendendo solo due dei cinque rappresentanti in gioco a Cabinda, l'unico territorialmente separato dal resto del paese.
 
I dati sono stati rilasciati dal portavoce della Commissione elettorale nazionale (CNE), Julia Ferreira, con 97.82 per cento degli elettori potenziali di un censimento di nove milioni 317 mila 294 cittadini con più di 18 anni.
 

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci di Francesco Santoianni I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta? di Antonio Di Siena Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti