Iran: La visita di Pompeo in Cisgiordania e nel Golan colpa dei "traditori" arabi

1067


L'Iran accusa i regimi arabi "traditori" dell'occupazione israeliana e del sostegno "cinico" che gli Stati Uniti danno ai crimini di Israele contro i palestinesi.
 
Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Said Jatibzade, ha nuovamente condannato, oggi, la controversa visita che il Segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, ha compiuto giovedì scorso, nei territori occupati da Israele  nelle alture del Golan siriano e in un insediamento. illegale nella Cisgiordania occupata. 
 
“Se non fosse stato per il tradimento di alcuni governanti arabi (della Palestina e della sua causa), il Segretario di Stato americano non avrebbe potuto visitare i territori occupati con tanta sfacciataggine in palese violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC ), né avrebbe potuto nascondere le azioni disumane di Israele ”, ha lamentato il diplomatico persiano.
 
Jatibzade ha sottolineato che il tradimento dei regimi arabi alla causa palestinese e il "cinismo" dell'amministrazione statunitense uscente, presieduta da Donald Trump, "sono due facce della stessa medaglia".
 
Quei paesi che hanno chiuso gli occhi di fronte alla complicità di Washington con i crimini israeliani devono essere ritenuti responsabili, ha avvertito il portavoce, e quindi esorta la comunità islamica a sostenere la causa palestinese.
 
Jatibzade ha affermato che la dottrina di Pompeo consiste nel dare la priorità agli interessi di Israele rispetto a quelli degli Stati Uniti  "Riconoscere l'occupazione israeliana e coprire i crimini dei sionisti, mettere a tacere ogni critica con la falsa etichetta di antisemitismo, sprecare denaro dei contribuenti statunitensi che organizzano viaggi di famiglia ", ha osservato Jatibzade per spiegare aspetti della dottrina pro-Israele di Pompeo.
 

di Francesco Erspamer 

Diego ci disse 'hijos de puta'. Aveva ragione

di Paolo Desogus

Il tabù MES per i "progressisti rispettabili"

di Giorgio Cremaschi

Le 6 fake news di Bruno Vespa su Mussolini e il fascismo

di Thomas Fazi

Trent'anni di cazzate liberiste. Capitolo Fazio-Giannini

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti