L'IDIOCRAZIA DELL'OCCIDENTE ACCELERA IL SUO DECLINO

L'IDIOCRAZIA DELL'OCCIDENTE ACCELERA IL SUO DECLINO

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Laura RU (dal canale telegram: @LauraRuHK)


Se i cittadini britannici erano gia' arrivati alla conclusione che una lattuga a Downing street sarebbe stata preferibile a Liz Truss, non gli si puo' dare tutti i torti.

Il calibro dei politici espressi dall'Occidente negli ultimi decenni, salvo pochissime eccezioni, e' quello che abbiamo sotto gli occhi. Non li stima neppure chi li vota. Mancano di intelligenza, e cultura, sono privi di un qualsiasi compasso morale e le loro carriere sono state forgiate in circoli ristretti dominati dall'autoreferenzialita', dove va avanti chi meglio si piega agli interessi del padrone. Marionette che si agitano a comando...e chi tira i loro fili resta invariabilmente nell'ombra.

Quando i fili si attorcigliano, c'e' gia' pronta un'altra marionetta.

Il motivo per cui i governi dei paesi non-occidentali non riescono a trovare un terreno comune con loro e' perche' e' inutile parlare con delle marionette.

E' estremamente frustrante confrontarsi con chi non e' in grado di prendere nessuna decisione autonoma e quindi si limita alle battute che e' stato programmato per recitare. Infatti l'importante e' che la marionetta sappia recitare bene la sua parte.

Ovviamente nel copione e' prevista la diversita' dei personaggi. A seconda del bisogno ci puo' essere la donna giovane e carina, l'esponente di una minoranza etnica, il vecchio con i capelli bianchi, il manager rampante, l'omosessuale, il cattolico conservatore, il giovane progressista un po' ribelle, il politico che viene dal mondo del lavoro, il militare ecc.

L'importante e' che non si sogni di deviare dal copione, che non improvvisi. Il pubblico deve potersi identificare con loro, come si identifica con i personaggi di un libro o di un film, perche' in assenza di rappresentanza politica, resta solo la pura rappresentazione. 

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese   di Bruno Guigue Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno di Gilberto Trombetta Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria di Michelangelo Severgnini Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

La nuova forma di psicologia del mondo digitale di Damiano Mazzotti La nuova forma di psicologia del mondo digitale

La nuova forma di psicologia del mondo digitale

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti