Londra afferma che un caccia russo Su-27 ha sparato un missile contro un velivolo britannico

Londra afferma che un caccia russo Su-27 ha sparato un missile contro un velivolo britannico

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Un caccia russo Su-27 ha sparato un missile in direzione di un aereo militare britannico disarmato durante una pattuglia programmata di routine sul Mar Nero lo scorso 29 di settembre. A renderlo noto è il ministro della Difesa del Regno Unito, Ben Wallace, secondo quanto riporta Sky News.

Secondo il capo del ministero della Difesa britannico, la Russia ha ammesso che si è verificato un incidente nello spazio aereo internazionale e lo ha spiegato come un malfunzionamento tecnico.

Wallace ha definito l'incidente potenzialmente pericoloso. Ha aggiunto che le pattuglie britanniche con i velivoli RC-135W Rivet Joint sul Mar Nero erano state inizialmente sospese, ma ora sono state riprese e sono scortate da caccia della RAF.

Quelli inviati dal Regno Unito sul Mar Nero sono sostanzialmente aerei spia o di sorveglianza elettronica. Secondo il sito web della Royal Air Force, l'RC-135W Rivet Joint è un aereo dedicato alla sorveglianza elettronica che può essere impiegato in tutti i teatri per missioni strategiche e tattiche. I suoi sensori "assorbono" le emissioni elettroniche di comunicazioni, radar e altri sistemi.

"L'RC-135W Rivet Joint impiega specialisti multidisciplinari Weapons System Officer (WSO) e Weapons System Operator (WSOp) la cui missione è quella di rilevare elementi dello spettro elettromagnetico al fine di ricavare informazioni per i comandanti."

In precedenza, a settembre, è stato riferito che un aereo da ricognizione statunitense Boeing RC-135W è stato rilevato nel cielo sopra l'area di confine della Russia, non lontano dalla regione di Kaliningrad.

Prima di questo, ad agosto, il servizio Flightradar ha registrato il volo di un aereo da ricognizione britannico vicino al Mar Nero nell'area del ponte di Crimea. Secondo il portale, il Boeing RC-135W ha fatto un giro sul mare nell'area di fronte al ponte di Crimea. Dopo il sorvolo l'aereo è tornato indietro.

In precedenza ancora in Crimea, due caccia della NATO, una coppia di Eurofighter Typhoon, decollati dalla base aerea militare di Akrotiri di Cipro, si era diretta verso la penisola e fermata a una distanza di circa 200 chilometri. 

Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha più volte sottolineato l'elevata attività di aerei militari stranieri da ricognizione vicino ai confini russi e denunciato la pericolosità di queste incursioni provocatorie che si susseguono senza soluzione di continuità.

 
 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente