US Space Command: "Cina e Russia hanno armi in grado di distruggere i nostri satelliti"

US Space Command: "Cina e Russia hanno armi in grado di distruggere i nostri satelliti"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Lo US Space Command riconosce che il crescente potere di Pechino e Mosca nello spazio può "distruggere" i satelliti statunitensi in modi diversi.

Cina e Russia "hanno sviluppato armi in grado di disabilitare o distruggere i nostri satelliti, da terra, nello spazio o nel cyberspazio" , ha ammesso, ieri, il generale dell'aeronautica John Raymond in un'intervista al quotidiano statunitense The Washington Post .

Definendo con la solita retorica Pechino e Mosca come "minacce" al suo paese, Raymond ha sottolineato che cercano di agire come un "controllore" del traffico spaziale per, presumibilmente, assicurarsi che il dominio sia "sicuro" per tutti i paesi.

Sulla stessa linea, ha aggiunto che lo spazio è già diventato una "zona di combattimento" tra diversi stati, tuttavia, ha aggiunto Raymond, Washington non intende "entrare in un conflitto" che inizi o si diffonda nello spazio.

Cosa cercano gli Stati Uniti nello spazio?

In effetti, temendo i crescenti progressi di Russia e Cina nell'area spaziale, Washington ha creato la US Space Force (USSF) nel 2018, che ha  ricevuto la sua prima arma offensiva nel 2020.

Questa misura dagli Stati Uniti non è stata ben accolta. Russia e Cina all'epoca hanno lamentato che viola il trattato sullo spazio cosmico firmato nel 1967, il quale vieta la militarizzazione dello spazio.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (il Pentagono), più preoccupato che mai per il potere di Pechino e Mosca, aveva riconosciuto nel 2019 che lo spazio sarebbe stato un campo di battaglia in qualsiasi conflitto tra il paese nordamericano e la Russia e la Cina.

Mosca assicura che il piano degli Stati Uniti di dispiegare armi nello spazio, tra le altre misure, è uno strumento per stabilire il proprio dominio militare e generare instabilità e insicurezza.

Da parte sua, Pechino,  che avanza costantemente in questo campo, avverte che la decisione degli Stati Uniti non solo mina l'equilibrio e la stabilità globale, ma costituisce una grave violazione del consenso internazionale sull'uso pacifico dello spazio.

 

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati? di Francesco Santoianni In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati?

In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati?

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia di Thomas Fazi Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Il vero "dividendo dell'euro" di Gilberto Trombetta Il vero "dividendo dell'euro"

Il vero "dividendo dell'euro"

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi di Pasquale Cicalese Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti