Aiuti di Stato. Alitalia solo le briciole rispetto Lufthansa e Air France

Aiuti di Stato. Alitalia solo le briciole rispetto Lufthansa e Air France

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Nell’ultimo anno, in piena era Covid, la UE ha continuato a fare figli e figliastri.

Nonostante la sospensione temporanea dello scellerato Patto di stabilità e crescita e nonostante l’Italia sia uno dei Paesi ad aver registrato il maggior crollo del PIL al mondo (merito ovviamente soprattutto dei fenomeni che abbiamo avuto e abbiamo al Governo), la UE ha continuato a fare la voce grossa con l’Italia mentre è stata - come al solito - docile e mansueta con altri Paesi. Soprattutto con Germania e Francia.

Si è visto, per esempio, sulla questione degli aiuti di Stato alle compagnie aeree di bandiera messe gravemente in difficoltà negli ultimi 12 mesi.

E così, mentre a Germania e Francia (ma non solo) venivano autorizzati aiuti di Stato per cifre veramente importanti (9 miliardi alla Lufthansa, 7 ad Air France), l’Italia ha dovuto combattere per ottenere le briciole¹.

Cioè 296,7 milioni di euro. Il 3,3% di quanto concesso ai tedeschi e il 4,2% di quanto concesso ai francesi.

Come se non bastasse, al danno si è aggiunta la classica – per noi – beffa unionista.

Sì perché l’avvocato spagnolo Carles Esteva Mosso, dal 2019 vice direttore per gli aiuti di Stato presso la direzione generale della concorrenza della Commissione Europea², è stato assunto da uno studio legale.

Non da uno studio qualsiasi. Ma dallo studio legale che cura gli interessi della Lufthansa. Anche davanti alla UE per l’ottenimento degli aiuti di Stato.

Avete capito bene. 

Uno che fino a ieri concedeva miliardi di aiuti di Stato alla tedesca Lufthansa mentre si opponeva alle briciole richieste dalla concorrente italiana Alitalia, adesso lavora proprio al servizio di quella compagnia aerea che ha contribuito a salvare autorizzando 9 miliardi di aiuti di Stato solo negli ultimi 12 mesi.

Un’altra storia, l’ennesima, poco edificante targata Unione Europea.

Un altro motivo, l’ennesimo, per cui l’Italia dovrebbe lasciare la gabbia unionista. 

 

[¹ “il nemico degli aiuti di Stato va a Lufthansa” di Giuseppe Liturri, La Verità 17/04/2021

² https://ec.europa.eu/info/persons/deputy-director-general-carles-esteva-mosso_en]

Gilberto Trombetta

Gilberto Trombetta

43 anni, giornalista politico economico e candidato Sindaco di Roma con la lista Riconquistare l'Italia del Fronte Sovranista Italiano

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati? di Francesco Santoianni In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati?

In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati?

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia di Thomas Fazi Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Il vero "dividendo dell'euro" di Gilberto Trombetta Il vero "dividendo dell'euro"

Il vero "dividendo dell'euro"

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi di Pasquale Cicalese Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti