Chi finanzia Just Stop Oil?

Chi finanzia Just Stop Oil?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Just Stop Oil. Questo gruppo ambientalista esiste da meno di un anno, ma ha già fatto molto rumore sui media con le sue azioni di protesta di natura vandalistica, molte delle quali nei musei. Chi lo sta finanziando?

I canali di finanziamento di Just Stop Oil sono quasi del tutto opachi, il suo sito web invita i sostenitori a effettuare donazioni tramite Ethereum. Secondo alcuni calcoli, ogni singola transazione effettuata con la criptovaluta crea 34 chilogrammi di CO2 - più o meno la stessa quantità di energia che una famiglia media statunitense brucia in due giorni e mezzo. Ethereum consuma quindi complessivamente più energia all'anno della Danimarca.

Ad oggi, l'unico finanziatore confermato di Just Stop Oil è il Climate Emergency Fund, con sede negli Stati Uniti, che fornisce sovvenzioni e finanziamenti a movimenti e organizzazioni ambientaliste in tutto il mondo. È guidato da Aileen Getty, erede della fortuna di 5,4 miliardi di dollari dei Getty, acquisita grazie alla compagnia petrolifera di famiglia. 

Non ci sono prove che Aileen Getty abbia interessi finanziari nei combustibili fossili o che possa in qualche modo trarre profitto dalle azioni di disturbo di Just Stop Oil, anzi, sembra sinceramente impegnata a usare la sua enorme fortuna per minare l'industria energetica tradizionale. Molti gruppi ambientalisti hanno beneficiato della sua generosità, tra cui la controversa Extinction Rebellion (XR).

Il fatto che Just Stop Oil e XR ricevano entrambi centinaia di migliaia di dollari dalla stessa fonte è degno di nota per più di una ragione. Le loro tattiche sono state  direttamente ispirate dalla stessa persona, Roger Hallam, che ha anche contribuito a fondare Insulate Britain.
Nonostante l'apparente divorzio, XR ha continuato a impiegare le strategie di disturbo ideate da Hallam, molte delle quali mettono in pericolo la sicurezza pubblica e corrono un alto rischio di scatenare un contraccolpo pubblico contro il gruppo e l'attivismo ambientalista in generale. Ufficialmente, queste stesse preoccupazioni hanno spinto XR ad abbandonare la sua azione contro l'aeroporto di Heathrow. Una spiegazione alternativa potrebbe essere che il maggior finanziatore di Extinction Rebellion, il miliardario che gestisce un hedge fund Christopher Hohn, ha una partecipazione di 730 milioni di euro nell'aeroporto.

 

Tutte le strade portano a Soros


Gli hedge fund traggono profitto dal caos. Un esempio chiave è stato lo shorting della sterlina britannica del settembre 1992. Conosciuto come il Mercoledì Nero, fece guadagnare a Quantum Funds 1,8 miliardi di dollari in un solo giorno al suo proprietario, George Soros.

Dato che XR, Stop Big Oil, e Insulate Britain producono caos, potrebbe non essere una coincidenza che almeno il primo gruppo abbia confermato aver ricevuto finanziamenti dalla famigerata Open Society Foundations (OSF) di Soros.

Nell'agosto 2019, un ricercatore indipendente è entrato in possesso di documenti interni di XR relativi al finanziamento del gruppo. Da essi è emerso che il gruppo ha raccolto almeno 1 milione di dollari nel suo primo anno di attività - una cifra che potrebbe essere sostanzialmente maggiore, dato che la donazione totale dell'OSF non è elencata, a differenza del contributo di qualsiasi altro finanziatore. Questa somma è apparentemente tenuta segreta anche agli stessi addetti ai lavori di XR.

Altri documenti ottenuti dal ricercatore includono una "panoramica" delle attività di XR e ne illustrano gli "obiettivi", tra cui quello di mostrare "agli attivisti (anche a livello internazionale) che è possibile realizzare un piano impossibile e portare a termine una ribellione... anche per sostenere ulteriori rivolte".

(Da RT, articolo di Felix Livshitz, riassunto e tradotto) @LauraRuHK

 
 

Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

L'autogol delle sanzioni alla Russia: il caso Reliance di Giacomo Gabellini L'autogol delle sanzioni alla Russia: il caso Reliance

L'autogol delle sanzioni alla Russia: il caso Reliance

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

La Meloni cerca briciole tra la sabbia libica di Michelangelo Severgnini La Meloni cerca briciole tra la sabbia libica

La Meloni cerca briciole tra la sabbia libica

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente