Cina e Siria rafforzano la loro cooperazione contro terrorismo e sanzioni

Cina e Siria rafforzano la loro cooperazione contro terrorismo e sanzioni

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ieri, il presidente siriano Bashar al-Assad, dopo la cerimonia per il giuramento del suo nuovo mandato, ha ricevuto  Wang Yi, ministro degli Esteri cinese, e la sua delegazione.

Le conversazioni durante l'incontro hanno affrontato le relazioni storiche ed eccellenti che uniscono i due paesi amici e si è concordato di procedere verso una nuova tappa nel loro rafforzamento e nell'apertura di prospettive più ampie per la cooperazione bilaterale in tutti i campi.

Il presidente al-Assad ha evidenziato la grande e importante posizione della Cina nell'arena internazionale, e ha ribadito che la Siria aspira ad ampliare i campi di cooperazione con Pechino a vari livelli, tenendo conto della sua forte presenza e delle sue politiche etiche che favoriscono la maggior parte dei paesi e dei popoli del mondo.

Ha anche ringraziato la Cina per il sostegno che fornisce al popolo siriano in vari campi e per le importanti posizioni che assume nei forum internazionali a sostegno della sovranità, dell'integrità territoriale e della decisione indipendente della Siria.

Durante l'incontro è stata discussa la partecipazione della Siria alla "Belt and Road Initiative", dove il ministro degli Esteri cinese ha riconosciuto l'interesse del suo Paese a tale partecipazione a causa della posizione della Siria e del suo importante ruolo regionale.

Ha sottolineato il continuo sostegno del suo Paese al popolo siriano nella sua lotta contro il terrorismo e nel confronto con il blocco e le sanzioni disumane imposte.

Il capo della diplomazia cinese ha ribadito il rifiuto di ingerenze negli affari interni del popolo siriano e di tutto ciò che intacca la sovranità e l'integrità territoriale della Siria.

Ha anche trasmesso al presidente al-Assad le congratulazioni del presidente Xi Jinping per aver vinto le elezioni presidenziali e ha ritenuto che il successo di questa nomina costituzionale dimostra la vittoria del popolo e la sua ferma determinazione a resistere a tutte le sfide e ai tentativi di dominarla.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"Gli affari di Letta" e la morte della politica di Paolo Desogus "Gli affari di Letta" e la morte della politica

"Gli affari di Letta" e la morte della politica

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

Alcune note scomode sul ddl Zan Alcune note scomode sul ddl Zan

Alcune note scomode sul ddl Zan

Ursula e i sette figli di Antonio Di Siena Ursula e i sette figli

Ursula e i sette figli

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo di Gilberto Trombetta Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti