De-dollarizzazione: Russia e Cina aumentano scambi del 25% nelle loro valute

De-dollarizzazione: Russia e Cina aumentano scambi del 25% nelle loro valute

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Secondo quanto riferito dall'ambasciatore russo in Cina Andrey Denisov, Mosca e Pechino hanno aumentato la quota degli scambi nelle valute nazionali quest'anno al 25 per cento contro un modesto due per cento registrato sette anni fa.

“La quota delle valute nazionali nelle nostre relazioni [commerciali] con la Cina è in costante aumento. Ha raggiunto circa un quarto durante i nove mesi dall'inizio dell'anno. Si tratta di un progresso abbastanza grande" , ha spiegato l'ambasciatore, citando i partner cinesi.

Secondo Denisov, lo stesso processo di conversione del commercio reciproco in valute nazionali è davvero impegnativo, ma assolutamente necessario nelle attuali condizioni geopolitiche.

L'ambasciatore ha sottolineato che le due nazioni sono costrette a passare al rublo e allo yuan a causa delle continue pressioni sui partner commerciali.

"Cina e Russia non sono uniche in questo senso, una vasta gamma di nazioni deve rompere con il dollaro USA, poiché non è solo uno strumento finanziario, ma leva di influenza", ha aggiunto Denisov.

Le parti hanno firmato un accordo intergovernativo per passare alle valute nazionali nel commercio bilaterale all'inizio del 2019. All'epoca, Mosca e Pechino decisero di aumentare gli accordi di valute fino al 50%. All'inizio di quest'anno, la China Overseas Development Association ha riferito che si prevede che Cina e Russia supereranno i 100 miliardi di dollari entro la fine del 2019.

Mosca e Pechino hanno compiuto passi significativi verso l'eliminazione delle barriere che potrebbero ostacolare la cooperazione in rapido sviluppo. 

Le due nazioni hanno anche annunciato l'ambizioso obiettivo di raddoppiare il volume degli scambi a $ 200 miliardi entro il 2024.

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci di Francesco Santoianni I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta? di Antonio Di Siena Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti