Di Maio e quelle "milioni di morti future"

Di Maio e quelle "milioni di morti future"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Di Maio ha incolpato la Russia di "milioni di morti future", "bloccando l'export del grano la Russia tiene in ostaggio e condanna alla morte milioni di bambini, uomini e donne in tutto il mondo.

 La Russia “usa il cibo come arma”, questo “diventa un'aggiunta agli altri suoi crimini e atrocità che tutti abbiamo visto in Ucraina".  

Di Maio, ogni giorno si permette di oltrepassare una linea rossa in più, la cosa sta diventando vomitevole, tanto sono enormi e inaccettabili le bugie che dice.

Almeno sa il Di Maio che i nazionalisti ucraini hanno bruciato 50.000 tonnellate di grano nel porto di Mariupol'? O non lo sa?

Lo hanno fatto prima di andarsene,  come fanno sempre  i nazisti in Ucraina: bruciare, rovinare tutto per non lasciare niente di intatto "ai russi". 

Che dire poi del ridicolo atto del Di Maio che convoca alla Farnesina l'ambasciatore Razov per redarguirlo (!!): "inaccettabile l'accusa di amoralità, nessuna campagna mediatica anti-russa". Il segretario generale del Ministero degli Affari Esteri della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana Ettore Francesco Sequi ha respinto le accuse di coinvolgimento dei media italiani in una 'campagna anti-russa'".

Ma la verità è sotto gli occhi di tutti, i fatti rimangono fatti: la linea di propaganda che sta dominando nei media italiani difficilmente può essere qualificata altrimenti che come ostile verso la Russia e Putin.

Di Maio ogni giorno non fa altro che bruciare tutti i ponti con la Russia.

Marinella Mondaini

Marinella Mondaini

Scrittrice, giornalista, traduttrice. Vive e lavora a Mosca

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente