Il Covid e gli Stati Uniti: faranno cadere nel vuoto anche le parole di Sachs?

Il Covid e gli Stati Uniti: faranno cadere nel vuoto anche le parole di Sachs?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Alessandro Pascale

Le recenti dichiarazioni di Jeffrey Sachs sull'origine artificiale statunitense del COVID cadranno anch'esse nel vuoto, così come sono caduti nel vuoto il prezioso libro Il COVID é nato negli USA?

 

ACQUISTA "Il COVID è nato negli USA?"

 

La petizione sottoscritta da decine di milioni di persone in tutto il mondo, le decine di articoli, saggi (tra cui uno modesto del sottoscritto), canali di informazione, siti che hanno contestato con ottimi argomenti la narrazione ufficiale sul virus che ha sconvolto il mondo negli ultimi tre anni.

Non si parlerà neanche dei danni prodotti dai sieri sperimentali a mRNA che hanno danneggiato il cuore di migliaia di giovani.

Tutto ciò cadrà nel vuoto perché il ministero della Verità ha deciso che non c'è nessuna notizia da dare in tal senso. Se ciò non era ammissibile un anno fa, quando sono stati sollevati i primi sospetti, tantomeno é lecito farlo ora che al virus é seguito lo scoppio della guerra caldissima tra Russia e Occidente. 

Da Roma giungono le veline che segnalano ai proni servi che anche di tale guerra in effetti é meglio non parlare più troppo, visti i successi militari russi. Meglio rispolverare l'emergenza COVID quindi, non certo con le argomentazioni dei critici "rossobruni novax", ma con catastrofici bollettini che ci rimandano alla stagione della "dittatura sanitaria" e che annunciano nuove possibili restrizioni ai diritti civili nei prossimi mesi. C'è da capirli: la crisi (sociale, economica, ambientale, politica e militare) ormai é una condizione costituente della nostra società, e un autunno caldo é evidentemente alle porte. Tra nove mesi si dovrebbe andare alle elezioni e bisogna prevenire l'ascesa di forze politiche antisistema.

Milioni di italiani diserteranno le urne per protesta, delusi dal tradimento del M5S.  I più mancheranno così di identificare i veri mandanti di un regime marcio fino al midollo di cui Draghi e le forze che lo hanno sostenuto sono la manifestazione esteriore più putrescente. 

Se la Meloni é il piano B delle élite, le sinistre nella loro quasi totalità continuano a non capire niente di tutto quel che é accaduto negli ultimi anni (ed in molti casi sarebbe meglio dire decenni). 

Una speranza sorge dal progetto "Uniti per la Costituzione", al quale stanno lavorando diverse forze politiche (Partito Comunista, Riconquistare l'Italia, Comitato No Draghi, Ancora Italia, Azione Civile) per combattere il regime imperialista e neoliberista alleato della NATO e dell'UE, causa prima di ogni nostro problema. Tale speranza passa dalla crescita dei consensi e del supporto militante, ma il controllo esercitato dal totalitarismo "liberale" avrà senz'altro la meglio senza una grande spinta dal basso. Già si agitano i puristi di sinistra e i giornalisti prezzolati per bollare di fascismo un progetto di difesa delle libertà costituzionali che rivendica la conquista della sovranità nazionale e popolare.

Non sarà che il primo mezzuccio di una campagna contro il populismo che sfocerà, all'ultimo momento, in una legge elettorale ad hoc per impedire alle forze antisistema di portare una reale contestazione al regime in Parlamento. Riusciranno a convincere molti "compagni" che l'unica soluzione é votare per più Europa, illudendoli su una sua possibile evoluzione in senso "sociale" ed ecologica? 

Riusciranno a tenere occulti i nessi tra emergenza sanitaria e guerra alla Russia, tra la NATO e l'UE, tra il PD e la finanza occidentale?

Sono più forti e molti di noi faranno il loro gioco, più o meno consapevolmente e volutamente. Glielo lascerete fare?

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata di Paolo Maddalena "Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta? di Francesco Santoianni Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente   di Bruno Guigue La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente

La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Bce e criptovalute. Lettera aperta al Prof. Panetta di Giuseppe Masala Bce e criptovalute. Lettera aperta al Prof. Panetta

Bce e criptovalute. Lettera aperta al Prof. Panetta

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Apocalisse epidemica di Damiano Mazzotti Apocalisse epidemica

Apocalisse epidemica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti