Il Nicaragua esprime forte condanna per la visita di Pelosi a Taiwan e chiede agli USA di fermare le "provocazioni" contro la Cina

Il Nicaragua esprime forte condanna per la visita di Pelosi a Taiwan e chiede agli USA di fermare le "provocazioni" contro la Cina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La provocazione statunitense realizzata da Nancy Pelosi a Taiwan trova condanna nel mondo. Il governo del Nicaragua ha espresso la sua ferma condanna per la visita della presidente della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, a Taiwan, che la Cina considera a ragion veduta parte del suo territorio.

In una dichiarazione rilasciata dal Ministero degli Esteri, il Ministro degli Esteri Denis Moncada ha condannato la "provocazione costituita dalla visita di Nancy Pelosi nel territorio della Repubblica Popolare Cinese" e ha chiesto al governo statunitense di cessare le sue "provocazioni senza precedenti". 

"Coerentemente con la posizione del popolo e del governo cinese sulla questione di Taiwan, sosteniamo pienamente le sue dichiarazioni, così come l'invariabile e piena difesa della sua sovranità nazionale, della sua integrità territoriale e della volontà e responsabilità sovrana del popolo della Repubblica Popolare Cinese", si legge nel comunicato del ministero degli Esteri nicaraguense.

Nel comunicato ufficiale, Managua ha sottolineato di essere consapevole della "politica d’ingerenza e interventista dell'imperialismo statunitense" e ha quindi chiesto agli Stati Uniti di "rispettare la sovranità, l'indipendenza e la volontà dei popoli". 

Nel contesto delle "gravi azioni imperialiste contro la Cina", il Nicaragua ha ribadito la sua difesa dei principi di rispetto reciproco, coesistenza pacifica, non-confronto e cooperazione solidale, sanciti da tutte le Carte e gli strumenti di diritto e giustizia internazionale.

"Ribadiamo che gli affari interni di un Paese devono essere sacri per tutti", ha aggiunto Moncada, a nome del suo paese, il Nicaragua, che ben conosce gli effetti devastanti delle politiche imperialiste statunitensi. 

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli