La censura che funziona

La censura che funziona

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ogni giorno la RAI ed in generale i Media censurano, manipolano, tagliano e ricompongono notizie e fatti. La maggior parte sono estremamente più importanti di Fedez e di Salvini.
 
Queste censure sistematiche e quotidiane non sono segnalate e denunciate da nessuno, se non dai noi soliti comunisti. Nessuna chiamata in diretta instagram, nessuno stormo di tweet da parte di quasi tutto il parlamento, nessun cordoglio. Silenzio colpevole. Quando la censura esce come è accaduto ieri, nel 99% dei casi è parte dello show, prevista, studiata appositamente per il pubblico. Io sono a favore del DDL Zan, lo dico per evitare fastidiosi commenti. I contenuti detti da Fedez sono anche giusti, ma non è quello il punto, almeno per me. Parliamo di gente che vive di fama e spettacolo, che casca sempre in piedi, protetta dai soldi.
 
Quanti ne abbiamo visti di questi tizi fare questi discorsi apparentemente coraggiosi durante il governo Berlusconi e la stagione infausta dell'antiberlusconismo? Una infinità! Come è andata a finire poi? Tutti rientrati all'ovile, tutti a sostenere le peggiori politiche sociali ed economiche, tutti a sostenere alleanze di governo che fino a poco prima detestavano.
 
Tanto il problema era Berlusconi, la persona, non la politica. Quindi scusatemi ma non ci voglio più cascare, mi è bastato una volta. Almeno ai tempi di Silvio ci divertivamo in piazza, oggi è solo nausea.

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

La Stampa parla apertamente di "governo militare" di Thomas Fazi La Stampa parla apertamente di "governo militare"

La Stampa parla apertamente di "governo militare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti