La Cina torna alla normalità dopo il Covid-19 e la sua economia continua a crescere

La Cina torna alla normalità dopo il Covid-19 e la sua economia continua a crescere

Ad ottobre, in Cina, la produzione industriale è cresciuta del 6,9% su base annua, mentre è migliorata anche la situazione dei consumi e del settore dei servizi

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


L'economia cinese continua a tornare alla normalità dopo il coronavirus. In ottobre si è accelerata la ripresa trainata da un crescente sostegno fiscale, come risulta dagli ultimi dati del National Bureau of Statistics del colosso asiatico.



Il mese scorso, la crescita della produzione industriale cinese in termini annuali è aumentata del 6,9% , la stessa di settembre. Allo stesso tempo, l'indice chiave della produzione di beni industriali è aumentato dal 5,8% all'8,7%,  mentre le partecipazioni sono cresciute del 9,3% dal 7,6% di settembre. 
 
Anche la situazione dei consumatori è migliorata, con un aumento delle vendite al dettaglio dal 3,3% al 4,3%, dati già in linea con il ritmo prima della pandemia. Allo stesso modo si registra una  crescita record in 18 mesi nel settore dei servizi (7,4% contro 5,4%). D'altra parte, il tasso di disoccupazione è sceso dal 5,4% al 5,3%, un tasso solo dello 0,1% in più rispetto alla fine del 2019.
 
In precedenza, il prodotto interno lordo (PIL) della nazione asiatica era stato segnalato in aumento  del 4,9% anno su anno nel terzo trimestre, dopo una crescita del 3,2% nel secondo trimestre e il calo del 6,8% registrato nel primo. Di conseguenza, nei primi nove mesi del 2020 l'indicatore si attesta a tassi positivi, poiché il PIL è cresciuto dello 0,7% su base annua rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. 
 
In questo modo, la Cina potrebbe essere l' unica grande economia a vedere una crescita quest'anno. Il Fondo monetario internazionale prevede che il PIL cinese aumenterà dell'1,9% nel 2020, mentre le economie emergenti e sviluppate dovrebbero diminuire rispettivamente del 5,7% e del 5,8%. Inoltre, l'agenzia prevede che la crescita del colosso asiatico raggiungerà l'8,2% nel 2021.
 
La Cina è stata il primo Paese ad affrontare la pandemia covid-19 e anche il primo a contenere la diffusione del virus a livello nazionale, mentre il numero di infezioni continua attualmente ad aumentare in tutto il mondo. Secondo gli esperti, la rapida ripresa del Paese è il prodotto delle severe politiche decretate in relazione al controllo dei cittadini e delle misure di chiusura totale decretate dal coronavirus.
 
Inoltre, il governo cinese ha introdotto una serie di pacchetti di stimolo, fornendo fondi per aiutare i consumatori e le imprese a far fronte alle perdite economiche, che hanno stimolato la crescita. 
 

Trump e la quinta colonna del peggior capitalismo di Francesco Erspamer  Trump e la quinta colonna del peggior capitalismo

Trump e la quinta colonna del peggior capitalismo

Censura web. Da Trump a Il Manifesto ci è voluto poco di Paolo Desogus Censura web. Da Trump a Il Manifesto ci è voluto poco

Censura web. Da Trump a Il Manifesto ci è voluto poco

29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE di Giorgio Cremaschi 29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE

29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE

E ora che succede con la seconda dose Pfizer? di Francesco Santoianni E ora che succede con la seconda dose Pfizer?

E ora che succede con la seconda dose Pfizer?

La farsa di Capitol Hill  e la fiction democratica   di Bruno Guigue La farsa di Capitol Hill  e la fiction democratica

La farsa di Capitol Hill e la fiction democratica

I deliri darwinisti di Monti di Antonio Di Siena I deliri darwinisti di Monti

I deliri darwinisti di Monti

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti