"Non è una buona cosa per il clima". Bill Gates attacca i Bitcoin

"Non è una buona cosa per il clima". Bill Gates attacca i Bitcoin

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

In un momento in cui il prezzo del Bitcoin avanza verso nuovi massimi il miliardario Bill Gates sottolinea che la criptovaluta ha un forte impatto negativo sull'ambiente, secondo quanto riporta  ieri The New York Times. 

"Bitcoin utilizza più elettricità per transazione rispetto a qualsiasi altro metodo noto all'umanità", ha sottolineato Gates, ricordando che "non è una buona cosa per il clima". Tuttavia, ha ribadito che sarebbe d'accordo con la generazione di questa valuta proveniente da fonti di elettricità verde. 

 

Il compito di renderlo più verde

Oggi, sempre più aziende e istituzioni finanziarie consentono transazioni con bitcoin sulle loro piattaforme o investono direttamente in quell'asset. Allo stesso tempo, la comunità internazionale si sta sempre più concentrando sulla necessità di fermare il cambiamento climatico. Così, ad esempio, alcuni azionisti stanno facendo pressioni sui consigli di amministrazione dell'azienda per ridurre l'impronta di carbonio della loro azienda. Ciò potrebbe sollevare preoccupazioni simili per quanto riguarda la criptovaluta più popolare al mondo. 

In questo contesto, il CEO di Twitter, Jack Dorsey, ha promesso di investire 10 milioni di dollari nello sviluppo di tecnologie più pulite per la produzione della criptovaluta. Inoltre, Aker Solutions, una società di ingegneria internazionale con sede a Oslo, Norvegia, si concentrerà sulla costruzione di strutture minerarie Bitcoin che utilizzano energia rinnovabile. 

 

Una valuta digitale più rispettosa dell'ambiente?

Il co-fondatore di Microsoft è tra i fautori sul compimento dell'agenda sul clima. In una sessione del social network Clubhouse, organizzata da Andrew Ross Sorkin, editorialista di diversi giornali americani, ha fatto capire che intende creare uno strumento finanziario digitale più rispettoso dell'ambiente.

"Ci sono altri modi per creare valuta digitale, che la nostra fondazione è coinvolta nelle transazioni [...] [di questa valuta] non sono segreti, sono reversibili. Non puoi usarli per ottenere un riscatto o qualcosa del genere, e [...] le commissioni di transazione sono così basse che danno potere ai più poveri ", ha concluso il miliardario.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci di Francesco Santoianni I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta? di Antonio Di Siena Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti