Primo ministro georgiano: Kiev ha fatto pressioni per apertura "secondo fronte"

Primo ministro georgiano: Kiev ha fatto pressioni per apertura "secondo fronte"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Di Laura RU (dal canale Telegram: @LauraRuHK)

 

Kiev ha fatto pressioni su alcuni paesi confinanti con la Russia per aprire un "secondo fronte" 

L'Ucraina ha tentato di spingere la Georgia a entrare in guerra contro Mosca, sostiene il primo ministro georgiano Irakli Garibashvili. 

La Georgia avrebbe potuto essere trasformata in un campo di battaglia se i leader dell'opposizione fossero riusciti a prendere il controllo del Paese, sostiene Irakli Garibashvili. 

In un discorso al parlamento venerdì, il primo ministro ha affermato che i tentativi ucraini di aprire un "secondo fronte" contro la Russia in Georgia non sono "un'interpretazione, né una leggenda", ma una "citazione diretta" di quanto detto in una conferenza stampa.

"Queste persone [l'opposizione georgiana] sono alleate del governo ucraino. Immaginate se queste persone fossero state alla guida del governo georgiano oggi", ha detto Garibashvili. 

Tbilisi si è finora astenuta dal partecipare alle sanzioni occidentali imposte alla Russia per la sua operazione militare in Ucraina e Garibashvili ha dichiarato ad aprile che il suo Paese non avrebbe preso parte al conflitto in quanto ciò sarebbe andato contro gli interessi nazionali della Georgia. 

Poco dopo il lancio dell'operazione militare da parte della Russia a fine febbraio, alcuni funzionari di Kiev, tra cui il segretario del Consiglio di sicurezza nazionale ucraino, Aleksey Danilov, hanno invitato diversi Paesi, tra cui Giappone, Polonia, Moldavia e Georgia, ad aprire una serie di "secondi fronti" attaccando la Russia e conquistando regioni di confine come le isole Kuril e Kaliningrad. Finora nessun Paese ha accolto la richiesta di Kiev.

(FONTE: RT)

 

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

8 miliardi dalla Meloni a Tripoli per finanziare migrazione e terrorismo di Michelangelo Severgnini 8 miliardi dalla Meloni a Tripoli per finanziare migrazione e terrorismo

8 miliardi dalla Meloni a Tripoli per finanziare migrazione e terrorismo

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente