Sahra Wagenknecht: "I bambini non hanno bisogno di una vaccinazione Covid, ma di amici, scuola e sport"

Sahra Wagenknecht: "I bambini non hanno bisogno di una vaccinazione Covid, ma di amici, scuola e sport"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il virus non è una grave minaccia per i giovani, se hai dei dubbi a riguardo dovresti dare un'occhiata alle statistiche. Bisogna rimanere realistici, nell'ultima ondata di influenza sono morti 9 bambini e adolescenti, contro i 4 per Covid.
 
Non ci sono studi che dimostrino che i bambini soffrano il virus in modo speciale o persistente, esclusi quelli con gravi condizioni preesistenti. Quindi ha sicuramente senso pensare ad una vaccinazione per questi, ma il virus non è un problema per gli adolescenti.
Il tempo del Covid è stato una catastrofe a causa delle misure associate che hanno colpito male, come non mai, questo gruppo della società.
Niente scuola, niente amici, niente sport o discoteche: molte delle misure prese contro la crisi del Covid sono state un singolo attacco alla salute fisica e mentale di bambini e adolescenti. Solo nella prima metà del 2020, le malattie mentali tra i sei e i 18 anni sono aumentate del 20%.
 
Mancanza di esercizio fisico, disturbi alimentari, solitudine, stress e problemi con l'istruzione domiciliare: molti bambini, soprattutto di famiglie povere, sono stati lasciati indietro dagli infiniti lockdown. Si stima che il numero già elevato di abbandoni scolastici raddoppierà. Ma invece di prendere finalmente sul serio gli interessi dei giovani e dei bambini e fornire un sostegno efficace in particolare alle famiglie povere, il ministro della Sanità Spahn sta spingendo affinché i giovani dai 12 ai 18 anni vengano vaccinati rapidamente.
 
E ora siamo convinti che tutto funzionerà di nuovo solo se i bambini e gli adolescenti verranno vaccinati, solo allora potrà essere tutto normale. Questa è una bugia particolarmente audace perchè contraddice anche ciò che un anno fa, ad esempio, veniva usato come giustificazione per tutte queste misure o sei mesi fa come ragione per tutto.
Uno studio pubblicato di un test su 1000 bambini quasi 400 hanno avuto effetti collaterali moderati e almeno 7 bambini effetti gravi, un inferno.
 
Ricordiamo che con la vaccinazione contro l'influenza suina la narcolessia si è verificata in un numero relativamente alto che in precedenza non era stato rilevato in nessuno studio.
E a parte questo, ci sono effetti collaterali a lungo termine che non conosciamo perchè questi vaccini sono del tutto nuovi e sono cosiddetti vaccini genetici.
 
Sarebbe davvero irresponsabile, e sono davvero stanca di questi rapporti isterici e allarmistici per far fare alle persone cose che non sono utili o che non hanno senso. Vogliono fare la vaccinazione per cosa, per avere ancora misure e poi cosa? Altre chiusure scolastiche?
 
Spero vivamente che si torni a breve alla normalità e che non ci sia mai più un governo che faccia ai bambini e ai giovani quello che è stato fatto loro nell'ultimo anno e mezzo.
 
(traduzione di Giulio Zotta)

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden di Marinella Mondaini Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden

Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Il "nuovo" governo dei migliori e il vincolo esterno di Gilberto Trombetta Il "nuovo" governo dei migliori e il vincolo esterno

Il "nuovo" governo dei migliori e il vincolo esterno

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra