"Sono fuori di me". Galli e la prima dichiarazione sensata sull'attuale emergenza Covid

"Sono fuori di me". Galli e la prima dichiarazione sensata sull'attuale emergenza Covid

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Finalmente, qualche considerazione sensata sull’attuale gestione dell’emergenza Covid.

La rilascia, prima in un tweet e poi a La7, Massimo Galli, direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell'ospedale Sacco di Milano: "Sono fuori di me, perché vaccinare chi è guarito dal Covid? (…) Cominciamo ad avere delle reazioni avverse. Dove? Non tra vaccinati che non hanno mai visto prima il virus, ma in quelli che il virus lo hanno già visto; come, in fondo ci si poteva anche aspettare. (…) Se non ci poniamo il problema di capire chi si sta vaccinando, se è già stato infettato oppure no, facciamo disastri."

Ci sarà qualche governante che farà tesoro di queste considerazioni? Temiamo di no. Già la Pfizer segnalava di non potere dire nulla sulla eventuale nocività del suo vaccino per i nascituri di persone vaccinate; per tutta risposta, in Italia la prima ad essere stata vaccinata è stata una donna di 29 anni.

Per proteggerla dal Covid che, come è arcinoto, risulta pericoloso – quasi esclusivamente - per gli iper-anziani.

 

Francesco Santoianni

Francesco Santoianni

Cacciatore di bufale di e per la guerra. Autore di "Fake News. Guida per smascherarle"

Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey di Giuseppe Masala Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey

Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti