USA, nuove accuse contro società spionaggio israeliana NSO Group

USA, nuove accuse contro società spionaggio israeliana NSO Group

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La società israeliana di cyber intelligence NSO Group è ancora una volta sotto esame da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti dopo che diverse importanti società tecnologiche hanno sollecitato che l'azienda fosse soggetta alla legislazione anti-hacking degli Stati Uniti, riferisce il quotidiano britannico The Guardian.

Il media cita una fonte a conoscenza della questione che sottolinea che gli avvocati del dipartimento si sono avvicinati alla piattaforma WhatsApp con domande tecniche sul presunto spionaggio di 1.400 dei suoi utenti da parte dei clienti governativi del Gruppo NSO nel 2019.

Secondo quanto riferito, all'inizio dello scorso anno il gruppo NSO è stato oggetto di un'indagine dell'FBI che è stata successivamente  sospesa.

WhatsApp ha rifiutato di commentare la questione, mentre NSO Group ha riferito di non essere a conoscenza di eventuali richieste.

L'azienda israeliana, che sviluppa strumenti "software" che vende a governi stranieri con lo scopo dichiarato di aiutare a combattere il terrorismo e la criminalità internazionale, è stata ripetutamente accusata di fornire strumenti di sorveglianza che prendono di mira giornalisti, politici e attivisti dei diritti umani.

"Potente e pericoloso"

WhatsApp ha citato in giudizio  NSO Group nel 2019 per aver presumibilmente utilizzato il suo servizio di messaggistica per spiare più di 1.400 obiettivi, incluso un account registrato a un numero di telefono di Washington. Secondo quanto riferito, altri obiettivi includevano politici o attivisti  in circa 20 paesi, tra cui Spagna, India, Marocco, Emirati Arabi Uniti, Bahrein, Messico o Pakistan.

NSO Group ha respinto le accuse e ha invocato l' immunità sovrana contro tali azioni legali, sostenendo che fornisce semplicemente strumenti, mentre sono i clienti che dovrebbero essere ritenuti responsabili della loro attuazione. Una corte d'appello degli Stati Uniti dovrebbe pronunciarsi a breve sull'immunità di NSO Group dalla causa WhatsApp.

Microsoft, Google e altre società tecnologiche statunitensi lo scorso anno si sono opposte a garantire all'azienda israeliana un'immunità che, a loro avviso, avrebbe ampliato l'accesso a  strumenti di spionaggio "potenti e pericolosi" . In un post dello scorso dicembre, il presidente di Microsoft Brad Smith ha invitato l'amministrazione Biden in arrivo a valutare il caso e ha paragonato il gruppo NSO ai mercenari.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci di Francesco Santoianni I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta? di Antonio Di Siena Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti