Attacco Usa in Siria. Lavrov: "I nostri militari avvertiti 5 minuti prima. Così non serve a niente"

Attacco Usa in Siria. Lavrov: "I nostri militari avvertiti 5 minuti prima. Così non serve a niente"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Dall'account twitter di Marco Bordoni abbiamo le prime parole del ministro degli esteri russo Lavrov sull'attacco, già condannato dal Cremlino, degli Stati Uniti in Siria che come AntiDiplomatico vi abbiamo descritto nel corso della giornata.

"I nostri militari sono stati avvertiti in quattro o cinque minuti prima. Se dobbiamo parlare di deconflicting, come è consuetudine nelle relazioni tra i militari russi e americani, questo avvertimento non serve a niente" , ha dichiarato Lavrov.

 

 

Intanto sui bombardamenti "democratici" in Siria arriva anche il commento della Casa Bianca: il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha mandato "un messaggio inequivocabile", il messaggio che "agirà per proteggere gli americani". Lo ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki. Il messaggio inequivocabile è arrivato al resto del mondo ed è un messaggio horror.

Potrebbe anche interessarti

Perché Andrea Agnelli non si è ancora dimesso? di Francesco Erspamer  Perché Andrea Agnelli non si è ancora dimesso?

Perché Andrea Agnelli non si è ancora dimesso?

Roberto Speranza: l'inettitudine al comando di Paolo Desogus Roberto Speranza: l'inettitudine al comando

Roberto Speranza: l'inettitudine al comando

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

La verità sul piatto La verità sul piatto

La verità sul piatto

No, il Calcio non siete voi! di Antonio Di Siena No, il Calcio non siete voi!

No, il Calcio non siete voi!

Il vero "dividendo dell'euro" di Gilberto Trombetta Il vero "dividendo dell'euro"

Il vero "dividendo dell'euro"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti