Cuba "stato patrocinatore del terrorismo". Colpo di coda di Trump

Cuba "stato patrocinatore del terrorismo". Colpo di coda di Trump

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

L'amministrazione Trump, il cui mandato scadrà il 20 gennaio, ha incluso ancora una volta Cuba nella lista degli "Stati sponsor del terrorismo" designata da Washington.

"Il continuo sostegno di Cuba al terrorismo nell'emisfero occidentale deve finire. Oggi, gli Stati Uniti stanno riportando Cuba nella lista degli sponsor statali del terrorismo per ritenere il regime di Castro responsabile del suo comportamento malvagio", ha scritto il segretario di Stato nordamericano, Mike Pompeo.

Pompeo ha letto una dichiarazione dove, sul provvedimento, ha precisato, che è un "messaggio chiaro" che "il regime di Castro deve porre fine al suo sostegno al terrorismo internazionale e alla sovversione della giustizia statunitense".

Ha osservato che la decisione risponde al fatto che Cuba ha ripetutamente fornito "sostegno ad atti di terrorismo internazionale, garantendo un rifugio sicuro ai terroristi".

"Per decenni, il governo cubano ha assistito, ospitato e fornito assistenza medica ad assassini, attentatori e rapitori, mentre molti cubani soffrono la fame, senza casa e le medicine di base", si aggiunge nel testo.

Tra gli altri, gli Stati Uniti accusano Cuba di aver dato rifugio a membri dell'Esercito di liberazione nazionale colombiano (ELN), che si sono recati a L'Avana per tenere colloqui di pace con i rappresentanti del governo colombiano nel 2017 e si rifiutano di estradare 10 di i guerriglieri nel loro paese, dopo un attacco avvenuto a Bogotá nel gennaio 2019 di cui il gruppo ha rivendicato la responsabilità.

Sottolineano inoltre che l'isola ospita "diversi latitanti della giustizia statunitense ricercati o condannati con l'accusa di violenza politica":

  • Joanne Chesimard, che è nell'elenco dei terroristi più ricercati del Federal Bureau of Investigation (FBI), per aver giustiziato il poliziotto dello stato del New Jersey Werner Foerster nel 1973.
  • Ishmael LaBeet, condannato per l'omicidio di otto persone nelle Isole Vergini americane nel 1972.
  • Charles Lee Hill, accusato di aver ucciso il poliziotto dello stato del New Mexico Robert Rosenbloom, nel 1971.

Per Washington, il governo cubano si impegna in una serie di "comportamenti malvagi" in tutta la regione. 

Nuove sanzioni

Nell'ambito di questa designazione, Cuba è soggetta a "sanzioni" che penalizzano persone e paesi che effettuano determinati scambi commerciali con l'isola ; Inoltre, limita gli aiuti esteri degli Stati Uniti, proibisce le esportazioni e le vendite nella difesa (come le armi) e impone determinati controlli sulle esportazioni.

Con ciò, gli Stati Uniti inaspriscono le misure coercitive che hanno messo nei confronti di Cuba negli ultimi anni e approfondiscono quelle in vigore dal blocco economico, commerciale e finanziario in vigore dagli anni '60.

Cuba condanna il provvedimento

"Condanniamo la qualificazione ipocrita e cinica di Cuba come sponsor statale del terrorismo, annunciata dagli Stati Uniti", ha scritto sul suo account Twitter il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodríguez.

Rodriguez evidenzia che "l'opportunismo politico di questa azione è riconosciuto da chiunque abbia un'onesta preoccupazione per la piaga del terrorismo e delle sue vittime".

Ribaltata la decisione di Obama

In questo modo, l'amministrazione Trump inverte una decisione dell'amministrazione Obama , che  nel 2015 ritirò l'isola caraibica da quella, dopo essere stata inserita dal 1982.

La decisione ostacola anche qualsiasi tentativo da parte dell'amministrazione entrante di Joe Biden - che era il vice presidente di Obama - di ricostruire i rapporti diplomatici con l'Avana.

Con questa designazione, Cuba si unisce a Siria, Iran e Corea del Nord, paesi che sono nella lista degli Stati Uniti.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE di Giorgio Cremaschi 29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE

29 DICEMBRE 1890 STRAGE DI WOUNDEED KNEE

E ora che succede con la seconda dose Pfizer? di Francesco Santoianni E ora che succede con la seconda dose Pfizer?

E ora che succede con la seconda dose Pfizer?

La farsa di Capitol Hill  e la fiction democratica   di Bruno Guigue La farsa di Capitol Hill  e la fiction democratica

La farsa di Capitol Hill e la fiction democratica

La Grecia "salvata dal Mes" ad un passo da un nuovo default di Antonio Di Siena La Grecia "salvata dal Mes" ad un passo da un nuovo default

La Grecia "salvata dal Mes" ad un passo da un nuovo default

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti