ET7. La cinese Nio sfida ufficialmente la Tesla con la prima berlina elettrica

ET7. La cinese Nio sfida ufficialmente la Tesla con la prima berlina elettrica

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Sabato scorso a Chengdu (Sichuan, Cina), la società cinese NIO ha lanciato apertamente la sua sfida a Tesla con  l'ET7, la sua prima berlina elettrica, secondo quanto riferisce l'agenzia Reuters. Los copo di questa lancio è competere con Tesla nel mercato interno del gigante asiatico. 

William Li, CEO di NIO, ha spiegato che la nuova tecnologia della batteria della sua azienda offre all'ET7 un'autonomia di oltre  1.000 chilometri  dopo ogni ricarica. Ha anche indicato che sarà dotato di sensori LiDAR, che aiutano l'auto a percepire l'ambiente circostante. 

Il prezzo di vendita è di $ 58.300 senza la batteria, che è uno dei componenti elettrici più costosi e può essere noleggiata dal produttore di veicoli cinese. 

Se il cliente preferisce che il veicolo abbia una batteria integrata, il suo costo ammonterà a $ 68.400. 

 

"Non è una brutta cosa"

NIO, che ha consegnato ai suoi clienti unn totale di 43.728 veicoli lo scorso anno, ha una capitalizzazione di mercato di oltre 92 miliardi di dollari, un valore superiore a quello delle case automobilistiche convenzionali come la tedesca Daimler AG o l'americana General Motors, che hanno investito migliaia milioni di dollari nello sviluppo di veicoli elettrici. 

Alla domanda  sull'alto valore di mercato della  sua azienda, William ha precisato che "non è una cosa negativa", anche se ha sottolineato che è ancora relativamente piccolo rispetto a marchi affermati come BMW in termini di volume di vendite. 

Infatti, ha sottolineato che le rivali dell'ET7 sono le berline Audi A6, Mercedes-Benz Classe E e BMW Serie 5. Quest'ultima, che costa circa $ 65.200, vende più di 10.000 unità al mese nella sola Cina. 

Progetti futuri 

In questo senso, ha definito "ragionevole" che NIO potrebbe vendere una quantità simile di ET7 nel paese asiatico in futuro, sebbene non abbia fornito dettagli su quando potrebbe accadere. Attualmente, l'azienda vende tre modelli di SUV. 

Il lancio dell'ET7 arriva poco dopo che Tesla, che vende berline Model 3 prodotte a Shanghai, ha iniziato a spedire i suoi veicoli elettrici Model Y , che utilizzano telecamere per assistere il guidatore e sono arrivati ??sul mercato con un prezzo di partenza di $ 51.900. 

La Cina è il più grande mercato mondiale di autovetture. 

Berline e SUV rappresentano ciascuno circa il 46% delle vendite totali. Proprio giovedì scorso Xpeng, rivale di NIO, ha annunciato che intende lanciare un nuovo modello di berlina. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani di Francesco Erspamer  È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo? di Giorgio Cremaschi Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente di Francesco Santoianni Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit di Giuseppe Masala I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti