Global Times: La cooperazione Cina-Africa traccia un nuovo percorso di benefici reciproci

Global Times: La cooperazione Cina-Africa traccia un nuovo percorso di benefici reciproci

Le ONG occidentali sono molto attive in Africa, ma ciò di cui il continente ha più bisogno sono le linee di trasporto, le centrali elettriche e le industrie manifatturiere

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



Global Times
 

Quasi tutti i leader africani sono a Pechino per il vertice in corso del Forum sulla cooperazione Cina-Africa. La grande occasione ha lasciato un'impressione profonda sia ai cittadini cinesi che a quelli stranieri e ha attirato molte interpretazioni.

 

La Cina non solo ha raggiunto la sua industrializzazione, ma è anche diventata la principale forza trainante per guidare l'Africa verso l'industrializzazione. Per qualsiasi grande regione, l'industrializzazione è il fondamento della modernizzazione e l'unico modo per raggiungere lo sviluppo. L'Occidente ha messo il carro davanti ai buoi in relazione alla sua politica in Africa. Enfatizza la governance politica ma trascura l'industrializzazione. Le ONG occidentali sono molto attive in Africa, ma ciò di cui il continente ha più bisogno sono le linee di trasporto, le centrali elettriche e le industrie manifatturiere.

 

La cooperazione Cina-Africa ha creato un nuovo modo di cooperare con uguaglianza, benefici reciproci e risultati fruttuosi. Ha reso l'Occidente, che vuole esercitare la leadership in Africa, ma fallisce sempre nel farlo, a disagio. È quindi naturale che alcune forze occidentali sfruttino il loro vantaggio nel plasmare l'opinione pubblica per compensare la posizione di svantaggio nella collaborazione economica con l'Africa.

 

Ma solo le azioni, non le parole, possono produrre risultati. Le grandi conquiste della cooperazione Cina-Africa possono essere facilmente viste sul suolo africano. Sono a vantaggio di entrambe le parti e hanno accumulato un enorme impulso affinché tale collaborazione continui.

 

La Cina è diventata una delle potenze più rilevanti del mondo. La Cina ha lungimiranza e un forte potere da attuare. Ma per il momento, la Cina manca della capacità di esprimersi.

 

Il popolo cinese deve credere che la Cina sia sulla strada giusta. Tale fiducia dovrebbe provenire dal confronto con i risultati degli altri paesi negli ultimi anni e dal confronto con il nostro passato.

 

I cinesi dovrebbero anche essere consapevoli che le grandi potenze devono adempiere ai loro obblighi. Altrimenti difficilmente possono rimanere dove sono per molto tempo, per non parlare di andare avanti. È un modo meschino pensare che sia immorale aiutare i paesi stranieri perché ci sono ancora poveri in Cina.

 

Nella fase iniziale della riforma e apertura della Cina, l'Occidente aveva opinioni piuttosto obiettive sulla Cina. Ma con la crescita della Cina, l'opinione occidentale è diventata sempre più distorta e deviata dall'obiettività.

 

In passato, la Cina mancava di esperienza nel giudizio strategico e non era in grado di percorrere un percorso unico sul palcoscenico mondiale. Ma oggi è diverso. Come potenza mondiale, la Cina difficilmente riesce a trovare un modello da seguire. La Cina deve intraprendere un percorso indipendente mentre riceve accuse ingiustificate.

 

È difficile essere una potenza importante. La Cina affronta scelte complicate, ottenendo molte critiche e ingiusta ostilità. Ma la Cina di oggi è ciò che il popolo cinese sperava decenni fa. 

 

Il popolo cinese deve avere cura di ciò che il paese ha guadagnato. La Cina non ha altra alternativa che continuare a imparare come affrontare il mondo nel XXI secolo.

 

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci di Francesco Santoianni I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta? di Antonio Di Siena Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti