I media alternativi devono rendere conto delle analisi sbagliate su Armenia e Azerbaigian!

I media alternativi devono rendere conto delle analisi sbagliate su Armenia e Azerbaigian!

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Andrew Korybko - OneWorld


Quanti ricordano di aver letto che l'Azerbaigian era in ritirata, il mondo riconoscerà presto "Artsakh", ecc.? Che dire di tutte quelle fake news su un presunto "imminente" intervento militare russo a sostegno dell'Armenia? Niente di tutto ciò, era tutto falso, tutta information warfare, e molti sono stati manipolati dalla comunità Alt-Media di cui si fidavano. Coloro che vi hanno ingannato devono essere pubblicamente sfidati da voi, dal loro pubblico, per spiegare la loro campagna di notizie false.

 

L'Armenia si è appena arresa, esattamente come ho scritto sarebbe accaduto nella mia più recente analisi sull'argomento. Il gioco è finito, l'Azerbaigian ha vinto la guerra. Ma ora è il momento di coinvolgere un bel po’ di persone nella Comunità Alt-Media (AMC) affinché spieghino il perché hanno diffuso notizie false nelle ultime 7 settimane circa.

 

Noi dell'AMC siamo fuggiti dai media mainstream (MSM) perché diffidavamo di ciò che quell'istituzione era diventata. Eppure l'AMC è davvero molto meglio? Quanti si sono imbattuti in una propaganda letterale in queste settimane a sostegno della tesi che l'Armenia stava vincendo?

 

Potrebbe essere che alcuni erano solo “idealisti innocenti porati sulla strada sbagliata da pie illusioni (wishful thinking)”, mentre altri vi hanno deliberatamente ingannato. In ogni caso, le informazioni false sono delle frodi e molti di voi sono stati truffati ma meritavano di meglio.

 

Io o il mio lavoro siamo perfetti? No, tutt'altro. Ma adeguo sempre le mie analisi in base ai fatti per riflettere la realtà nel modo più accurato possibile. Non prometto mai a tutti che avrò sempre ragione, è impossibile, ma posso dirvi che sono sempre sincero con il mio lavoro.

 

Quando sbaglio, ne tengo conto nelle prossime analisi e aggiusto il mio lavoro perché sono un analista, non un propagandista. Ma molti nell'AMC sono propagandisti con il pretesto di essere "analisti" e/o "giornalisti" perché mirano a ingannare.

 

Non mi interessa chi sono, ho visto i loro giochi dall'inizio, ma sono preoccupato per voi, quelli che seguite il mio lavoro. Vi hanno mentito o "nella migliore delle ipotesi" indotto in errore, e non dovreste dimenticare chi vi ha detto cosa e tenerli in considerazione affinché spieghino le motivazioni.

 

Sono state diffuse fake news da "fonti attendibili"? O avevano solo scarse capacità analitiche e ora prometteranno di imparare la lezione? Qualunque sia la risposta, il nocciolo della questione è che comunque meritate che rispondano alle vostre domande.

 

Molti dei miei articoli sull'argomento sono stati cancellati dopo che Facebook ha oscurato OneWorld la scorsa settimana. Ma possono ancora essere letti tutti sui miei account Twitter, VK e Parler o cercandoli manualmente sul sito OneWorld.

 

Confrontate e confrontate ciò che ho scritto rispetto a molti altri nell'AMC e potete così trarre le vostre conclusioni. È ora di ripulire l’ambiente AMC e di usarlo come esperienza di apprendimento. Se non lo facciamo noi stessi, chi lo farà e chi si fiderà mai più di noi?

 

Ancora una volta, sbagliare un'analisi è una cosa, succede, ma rifiutarsi di aggiustarla di fronte ai fatti è incompetenza o inganno. Ricordate chi ha mentito o "nella migliore delle ipotesi" vi ha indotto in errore sui progressi dell'Armenia in questa guerra, tienili responsabili e ottieni risposte.

 

Solo voi potete ripulire l'AMC e fare pressione su coloro che sono al suo interno affinché facciano meglio durante il prossimo conflitto ovunque e in qualsiasi momento possa verificarsi. Ora è il momento di prendere l'iniziativa, fare la differenza come può fare ogni persona individualmente e migliorare collettivamente la comunità!

 

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

 

 

 

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci di Francesco Santoianni I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

I vaccini non sono la risposta definitiva al Covid. Parola di Fauci

Uscire dal lockdown delle menti Uscire dal lockdown delle menti

Uscire dal lockdown delle menti

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta? di Antonio Di Siena Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Ma perché "con l'Europa" ce l'abbiamo fatta?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti