La Cina esorta gli Stati Uniti a ritirare le armi nucleari dall'Europa

La Cina esorta gli Stati Uniti a ritirare le armi nucleari dall'Europa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La presenza delle armi nucleari statunitensi non rende il vecchio continente più sicuro e non giova alla stabilità e la pace mondiale, al contrario di quanto voglia far credere qualche propagandista filo-NATO. Anzi, questa situazione aumenta il pericolo per la popolazione dei territori dove le armi nucleari statunitensi sono schierate e alimenta la tensione verso una guerra distruttiva. 

A tal proposito la Cina ha sostiene che gli Stati Uniti dovrebbero ritirare le loro armi nucleari dall'Europa e non dispiegarle altrove nel mondo, secondo quanto dichiarato da Fu Cong, direttore generale del Dipartimento per il controllo degli armamenti del Ministero degli Esteri cinese.

Pechino, da parte sua, si impegna a non essere la prima a usare armi nucleari, indipendentemente dalle circostanze. "La Cina è impegnata nel percorso di sviluppo pacifico e nella strategia di autodifesa nucleare e si impegna a non essere mai la prima ad usare armi nucleari in nessuna circostanza", ha dichiarato il diplomatico in occasione di una conferenza di revisione del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari (TNP).

Il funzionario di Pechino ha inoltre dichiarato che l'arsenale nucleare cinese è "al livello minimo necessario per garantire la sicurezza nazionale". "Non siamo in competizione con nessun Paese in termini di capacità, quantità o scala della nostra capacità nucleare, né ci stiamo impegnando in alcuna forma di corsa agli armamenti”. 

Cong ha anche avvertito che "qualsiasi tentativo" di Washington di ricreare missioni nucleari congiunte nella regione indo-pacifica, simili a quelle in Europa, "minerebbe la stabilità strategica". "I Paesi della regione si opporranno fermamente e, se necessario, prenderanno severe contromisure", ha sottolineato.

La Cina anche in questo caso ha mostrato agli Stati Uniti il comportamento che dovrebbe assumere una grande potenza che ha l’onere di guidare il mondo intero. Come accaduto con la gretta e inutile provocazione di Nancy Pelosi a Taiwan dove i nervi saldi dei dirigenti di Pechino hanno evitato un’escalation che avrebbe potuto innescare un vasto conflitto dalle proporzioni planetarie. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli