La Palestina rifiuta i vaccini israeliani perché "in scadenza"

La Palestina rifiuta i vaccini israeliani perché "in scadenza"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Quando si dice la bontà di Israele, il modello da seguire. L'unica democrazia del Medio Oriente, un esempio di rispetto dei diritti umani.

Il governo palestinese ha annullato un accordo con Israele per ricevere un milione di dosi di vaccini anti-COVID-19 perché i farmaci "stanno per scadere".

"Dopo un esame da parte delle squadre tecniche del Ministero della Salute del primo lotto ricevuto stasera da Israele […] abbiamo scoperto che non era conforme alle caratteristiche dell'accordo", ha detto Ibrahim Melhem, portavoce del Autorità nazionale palestinese (Anp), in conferenza stampa, a poche ore dall'annuncio dell'accordo.

Il portavoce palestinese ha accusato il regime di Tel Aviv di aver inviato circa 90.000 dosi dei vaccini concordati, prodotti dall'azienda farmaceutica statunitense Pfizer, tutti in scadenza. "Il governo si rifiuta di ricevere i vaccini in scadenza", ha sottolineato.

Nonostante le foto dei farmaci Pfizer con la scritta "June 2021" siano diventate virali sui social media, le autorità israeliane insistono sul fatto che i vaccini sono buoni e non vanno sprecati.

Melhem ha affermato che il governo palestinese si aspetta ora che il laboratorio nordamericano fornisca direttamente i vaccini richiesti, senza specificare la data.

Israele chiede che nessun vaccino venga trasferito nella Striscia di Gaza

Ore prima che l'accordo fosse annullato, il ministro della Sanità palestinese Mai al-Kaila ha criticato il regime israeliano per aver chiesto - durante i negoziati con l'Autorità nazionale palestinese (PF) e Pfizer - che nessuno dei vaccini fosse trasferito alla Striscia di Gaza bloccata e che il contratto non è stato firmato dal governo palestinese.

Tuttavia, Al-Kaila ha sottolineato che il governo palestinese ha respinto la richiesta, insistendo sul fatto che l'accordo non è con Israele, ma con la società Pfizer.

La misura arriva dopo che Israele è stato oggetto di forti critiche da parte delle organizzazioni per i diritti umani e delle Nazioni Unite (ONU) per aver bloccato la spedizione di assistenza medica e vaccini contro il nuovo coronavirus, nell'enclave palestinese assediata.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

"Gli affari di Letta" e la morte della politica di Paolo Desogus "Gli affari di Letta" e la morte della politica

"Gli affari di Letta" e la morte della politica

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

Alcune note scomode sul ddl Zan Alcune note scomode sul ddl Zan

Alcune note scomode sul ddl Zan

Ursula e i sette figli di Antonio Di Siena Ursula e i sette figli

Ursula e i sette figli

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo di Gilberto Trombetta Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti