L'Europa alle armi: vanno fermati subito, prima che sia troppo tardi!

L'Europa alle armi: vanno fermati subito, prima che sia troppo tardi!

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Europeisti che spingono con sempre più retorica per un esercito comune. Non gli sembra vero che si stiano verificando le condizioni auspicate da Spinelli, creare l’Europa unita sull’unica parola d’ordine che essa può realmente garantire: la guerra.
 
Un’unione sempre più libera da impicci parlamentari e costituzionali capace di muovere azioni belliche a qualunque “nemico” esterno e silenziare con strumenti sempre più pervasivi e meno democratici l’opposizione interna.
 
Altro che Europa dei popoli e settant’anni di pace. L’Ue e i suoi sostenitori hanno finalmente gettato la maschera e sono pronti a realizzare il loro sogno antistorico sulla pelle dei cittadini, prime vittime delle conseguenze (dirette e indirette) di una guerra combattuta in nome della pace.
 
L’unica via per garantire la pace, infatti, è accettare che il mondo è definitivamente cambiato e da egemonico occidentale si è assestato su un nuovo equilibrio multipolare. Non certamente trascinando un intero continente in un conflitto totale dalle conseguenze imprevedibili.
 
Questi sono dei pazzi fuori di testa e vanno fermati subito. Prima che sia troppo tardi.
 

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente