Parlamentare britannica: Londra complice della catastrofe dello Yemen

Parlamentare britannica: Londra complice della catastrofe dello Yemen

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

Una legislatrice britannico definisce "scandalo nazionale" la complicità del suo paese nella guerra contro lo Yemen, che ha causato la peggiore crisi umanitaria del mondo.

“Il ruolo del Regno Unito nello Yemen deve essere considerato uno scandalo nazionale. Ciò ha causato la peggiore crisi umanitaria del mondo e il Regno Unito è profondamente complice ", ha denunciato, ieri, la deputata laburista Zarah Sultana al parlamento britannico.

Sultana ha anche ricordato che il suo paese ha concesso licenze all'Arabia Saudita per l'acquisto di armi per un valore di 5,3 miliardi di sterline (quasi 6 miliardi di dollari) da quando Riad ed i suoi alleati hanno lanciato il 26 marzo 2015 una guerra contro lo Yemen. Ciò è accaduto nonostante i rapporti che confermano che il regime saudita ha violato il diritto internazionale in diverse occasioni, ha osservato.

Come esempio di "crimini apparenti" commessi dall'Arabia Saudita e dai suoi alleati nello Yemen, Sultana ha ricordato un attacco di aerei da guerra sauditi contro uno scuolabus nella città di Zahian, situata nella provincia di Saada (nord-ovest), che ha provocato la morte di almeno 39 bambini e decine di adulti il ??9 agosto 2018, oltre a più di 60 feriti.

La deputata ha denunciato che le bombe fornite dal Regno Unito e dagli Stati Uniti, vengono sganciate da velivoli fabbricati dal Regno Unito e dagli Stati Uniti e da piloti addestrati da Londra e Washington. Sarebbe possibile senza questo supporto ( ...) Questi crimini e questa crisi umanitaria non si sarebbero verificati senza il sostegno del Regno Unito e degli Stati Uniti (...) Avrebbero potuto fermare la guerra, ritirando il loro sostegno ai sauditi”, ha ribadito.

Sultana ha anche riferito che le autorità saudite hanno successivamente riconosciuto che “nessun obiettivo militare era stato rilevato nell'area. Hanno detto che l'offensiva è stata un errore ”, ha lamentato.

Le aggressioni saudite, molte volte perpetrate con aerei e bombe realizzate negli Stati Uniti e in altri paesi occidentali, hanno provocato la morte di oltre 91.000 yemeniti fino a giugno 2019, secondo i dati forniti dall'Acled, Armed Conflict Location and Data Project.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey di Giuseppe Masala Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey

Che cosa significa affidare il Recovery Plan a McKinsey

L'Ue non ha fururo. E alla fine ci è arrivato anche Prodi! di Pasquale Cicalese L'Ue non ha fururo. E alla fine ci è arrivato anche Prodi!

L'Ue non ha fururo. E alla fine ci è arrivato anche Prodi!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti