Siria: OPCW strumento USA per raggiungere i suoi fini ostili

Siria: OPCW strumento USA per raggiungere i suoi fini ostili

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il ministro degli Esteri siriano denuncia che gli Stati Uniti ed i loro alleati hanno trasformato l'OPCW in "uno strumento" per raggiungere i loro obiettivi "ostili".

Un team investigativo creato dall'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) ha rilasciato lunedì scorso un secondo rapporto affermando che l'aviazione siriana ha utilizzato il gas sarin o cloro il 4 febbraio 2018 nella città strategica di Saraqib., Situata nel provincia di Idlib (nord-ovest). 

Damasco ha respinto categoricamente il rapporto "fabbricato" e "fuorviante" di questa entità internazionale.

In un incontro con un gruppo di ambasciatori e missioni diplomatiche a Damasco, , Al-Miqdad ha indicato che "la Siria e molti altri paesi hanno riconosciuto che gli Stati che supportano e finanziano gruppi terroristici in Siria, con Stati Uniti, Francia, Germania e Regno Unito in testa, useranno il dosier chimico siriano e l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche per raggiungere i loro obiettivi ostili nel Paese arabo .

Il capo della diplomazia siriana, citato ieri dall'agenzia di stampa ufficiale locale SANA , ha sottolineato che i paesi occidentali ed i cosiddetti caschi bianchi “inventano scenari di utilizzo di armi chimiche in questo paese per incolpare il governo del presidente Bashar al-Assad .

Precisamente, questi paesi hanno creato la cosiddetta squadra di indagine e identificazione per "produrre rapporti" che servono "obiettivi ostili" contro la Siria, ha lamentato.

A tal proposito, Al-Miqdad ha ricordato i "rapporti fabbricati" dall'OPCW su presunti attacchi chimici nelle città di Al-Latamna, nella provincia di Hama (centro-ovest), nel 2017 e Saraqib nel 2018, le cui "false conclusioni" rappresentano "un altro scandalo" per l'organizzazione.

Il cancelliere ha sottolineato che Damasco ha rispettato tutti gli obblighi delle convenzioni sulle armi chimiche, "nonostante le difficili condizioni" in cui si è trovata.

 

Potrebbe anche interessarti

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati? di Francesco Santoianni In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati?

In Campania trasporto pubblico vietato ai non vaccinati?

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia di Thomas Fazi Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Rai, ma quale "lottizzazione" si chiama democrazia

Il vero "dividendo dell'euro" di Gilberto Trombetta Il vero "dividendo dell'euro"

Il vero "dividendo dell'euro"

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi di Pasquale Cicalese Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Lavoratori manganellati: gli anni '90 finiscono oggi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti