Zarif asfalta Pompeo: "I giorni del signor mentiamo, rubiamo inganniamo stanno finendo"

Zarif asfalta Pompeo: "I giorni del signor mentiamo, rubiamo inganniamo stanno finendo"

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

Il ministro degli Esteri iraniano ricorda che i terroristi degli attacchi dell'11 settembre negli Stati Uniti provenivano dalle "destinazioni preferite" di Pompeo nella regione e non dal Paese persiano.

“Nessuno si lascia ingannare. Tutti i terroristi dell'11 settembre [2001] provenivano dalle destinazioni preferite del [Segretario di Stato americano Mike] Pompeo nell'Asia occidentale; NESSUNO dall'Iran", ha scritto Mohamad Yavad Zarif oggi in un messaggio pubblicato sul suo account Twitter .

Con queste dichiarazioni, il capo della diplomazia persiana ha condannato, in termini duri, le dichiarazioni di Pompeo, che nello stesso giorno ha affermato che diversi membri del gruppo terroristico Al-Qaeda si sono rifugiati in Iran dopo gli attacchi dell'11 settembre.

L'11 settembre 2001, il gruppo terroristico Al-Qaeda è riuscito a ottenere il controllo di quattro aerei: due si schiantarono contro le Torri Gemelle di New York e un altro contro l'edificio del Dipartimento della Difesa (Pentagono). Il quarto aereo si è schiantato nello stato della Pennsylvania (nord-est). Gli attacchi provocarono circa 3.000 morti

Sulla stessa linea, il capo della diplomazia persiana ha liquidato i commenti di Pompeo come "fittizi" e poi ha aggiunto che "Signor mentiamo, imbrogliamo, rubiamo' sta pateticamente terminando la sua disastrosa carriera con altre bugie bellicose" .

Diversi documenti rivelano il coinvolgimento dell'Arabia Saudita in questi attacchi. A questo proposito, va ricordato che 15 dei 19 terroristi coinvolti in questi attacchi erano di nazionalità saudita.

Le autorità persiane, rifiutando categoricamente il loro coinvolgimento in quanto accaduto, affermano che queste accuse fanno parte dei piani dell'amministrazione statunitense, presieduta da Donald Trump, e di Israele per diffamare la Repubblica islamica.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani di Francesco Erspamer  È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

È il "Salvini russo" il nuovo eroe dei giornali italiani

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo? di Giorgio Cremaschi Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Davvero questo mondo non ha più bisogno di comunismo?

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente di Francesco Santoianni Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Tik Tok bloccato ai minorenni. YouTube per un caso simile niente

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit di Giuseppe Masala I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

I tecnocrati di Bruxelles temono più il contagio da Brexit

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti